L’uomo più furbo

 L’uomo più furbo è lui.

Francesco Forgione, Rifondazione Comunista, anzi, chiedo scusa, Sinistra Arcobaleno.

Ex deputato, ex presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, non rieletto nel corso delle ultime consultazioni, pur essendo capolista in Calabria al Senato.

Forgione, che stimo moltissimo dal punto di vista politico, da presidente della Commissione Parlamentare Antimafia scrive, aggiornando la precedente, datata diversi anni addietro, una lunga e interessante relazione sul cosiddetto fenomeno ‘ndrangheta.

Fin qui niente di male, anzi. Ho avuto modo di leggere lo scritto di Forgione, ricavando tante notizie che torneranno utili nella mia, ancor giovane, carriera giornalistica.

Ma poi succede qualcosa, succede che, nell’anno in corso, il 2008, come detto, il quasi 48enne catanzarese Forgione non viene rieletto in Parlamento.

Un vero peccato dal mio punto di vista, che ho avuto modo di apprezzare la sua condotta durante l’ultima legislatura, un vero peccato per lui perchè dovrà rinunciare al corposo stipendio da parlamentare.

Per quanto mi riguarda dovrò aspettare cinque anni per rivedere, forse, in Parlamento Forgione.

Per quanto lo riguarda, invece, il compagno Forgione ha trovato subito una soluzione per fare quattrini: ‘Ndrangheta. Boss, luoghi e affari della mafia più potente al mondo.

E’ questo il titolo del libro dell’ex presidente della Commissione Antimafia.

Non c’è che dire, per il suo esordio letterario, Forgione ha scelto un tema interessante, ancorchè appetibile per le vendite.

Soprattutto se il malcapitato acquirente non sa che il libro altro non è se non la relazione compilata da Forgione durante l’ultima legislatura. Una relazione che può essere consultata, integralmente, tramite una veloce ricerca su google, che vi farà rimbalzare su una delle pagine del sito della Camera dei Deputati.

Per inciso, il libro costa 14 euro.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “L’uomo più furbo”

  1. cervello pensante Says:

    secondo me se continui così mi sa che chiuderanno anche il tuo blog come è successo a monteleone!certo hai ragione, pure forgione voleva fare il furbo..comunque sarebbe meglio sentirla ancora la tua voce.

  2. Renato Says:

    Anche confindustria di cosenza ha deciso di richiedere la certificazione antimafia ai nuovi iscritti.
    Peccato che ha deciso di non chiederla alle aziende già iscritte!
    Al di là del codice etico,può essere accettabile mantenere iscritta un’azienda
    dove uno dei soci ha avuto condanne penali anche se in primo grado?
    Lo so, dobbiamo essere garantisti ed aspettare tutti i gradi di giudizio,ma
    in Italia questo vuol dire aspettare dieci o forse anche vent’anni…..
    Nel frattempo si può sospendere l’iscrizione ed inibire a tutti i soci dell’azienda di ricoprire qualsiasi carica nel circuito di Confindustria, giusto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: