Un uomo solo al comando

La sanità reggina va in malora.

La pesante situazione debitoria dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, circa mille miliardi del vecchio conio, getta sulla sedia a rotelle una struttura che già da anni zoppicava vistosamente a causa del malaffare dei tanti, troppi, manigoldi che vi hanno operato nel tempo. Con servizi lontani dalla decenza e con la chiusura dell’Hospice “Via delle Stelle” sempre più probabile, con le farmacie chiuse per protesta, la situazione diventa, giorno dopo giorno, ancora più tragica.

E tutto mentre da Catanzaro non arriva alcun cenno di interesse per porre rimedio, soprattutto economicamente, alla situazione creata anche, ma non solo, da gente nominata da Loiero e compagni.

Il commissario dottor generale prefetto monsignor (ops) Massimo Cetola, nominato invece dal Consiglio dei Ministri, per ora non sembra in grado di trovare una soluzione ai disastri combinati dai suoi predecessori anche perchè, nel giro di pochi mesi, è stato lasciato solo: degli altri due commissari, Carli e Ranucci, che avrebbero dovuto comporre il triumvirato inviato dal Governo dopo lo scioglimento, per mafia, dell’Asp, non v’è traccia.

A Reggio nessuno ha avuto l’onore di conoscere il volto di Claudio Ranucci, inviato dal Ministero della Salute. Salvatore Carli, invece, aveva scambiato il ruolo riservatogli dal Governo per una villeggiatura in riva allo Stretto dato che sperava di poter riscuotere il proprio, corposo, stipendio limitando la propria presenza in città a due/tre giorni settimanali. Inevitabile la frattura con il generale Cetola e tanti saluti anche a Carli che abbandona l’incarico “per motivi familiari”.

Massimo Cetola, è, come Fausto Coppi, “un uomo solo al comando”. Al comando di cosa, non si sa, però.

Intanto il 25 giugno l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria organizza un programma di screening gratuito, rivolto a tutte le donne dai 50 ai 69 anni, per la prevenzione dei tumori della mammella.

Dove verranno reperiti i soldi francamente non lo so.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

3 Risposte to “Un uomo solo al comando”

  1. Salvatore Carli Says:

    credo di avere diritto a replicare . Ditemi come posso fare per far capire a chi legge che sono state scritte menzogne .
    Salvatore Carli

  2. Salvatore Carli Says:

    La mia presenza presso la sede dell’ASP di Reggio Calabria è stata assicurata per 3 giorni settimanali, dalle ore 8,30 alle ore 21 ininterrottamente con una pausa di 30 minuti per il pasto. Inoltre gli altri due giorni ( quindi anche di lunedì) la mia partecipazione alla vita amministrativa dell’ASP veniva assicurata mediate un costante collegamento telematico, telefonico e informativo che mi consetiva di poter seguire senza interruzioni di continuità le vicende dell’Azienda .
    Per quanto riguardo il compenso mensile , tengo a precisare che esso dovrebbe eessere pari a circa € 2.300 . Non conosco l’esatto ammontare perchè ad oggi non ho materialemnte percepito un centesimo.
    Salvatore Carli

  3. Lettere al blog « Claudio Cordova - Blog Reggio Calabria Says:

    […] al blog Mi sono risvegliato con un commento illustre ad uno dei miei post più datati (19 giugno). Un commento al quale, credo, sia doveroso dare più visibilità possibile, dato che […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: