Il pifferaio magico

Ai tempi del fascismo, Mussolini, che tutto era tranne che un fesso, aveva capito perfettamente quanto fosse importanta la propaganda, istituendo anche un Ministero ad hoc.

A Reggio, senza evocare alcun tipo di dittatura, la propaganda, soprattutto nei confronti dei dei poco informati ha un ruolo fondamentale. Dico davvero, faccio il giornalista (con risultati che lascio a voi decidere) per cui sento un po’ in giro quello che dice la gente.

Vi assicuro che moltissime persone, dopo le varie campagne pubblicitarie messe in atto dal Comune, si sono assolutamente convinte che Reggio sia diventata una città turistica.

Una città turistica letteralmente sommersa di topi in via Marina, la strada che dovrebbe essere il simbolo della città.

Suggerisco al sindaco Scopelliti di ingaggiare, solo per la stagione estiva, il pifferaio magico: se per portare Veline a Reggio sono serviti, come mi dicono, quarantamila euro, per un pifferaio ne potrebbero bastare due/tremila.

E, intanto, il cartellone dell’estate reggina non è stato ancora pubblicato…

Annunci

Tag: , , , , , ,

Una Risposta to “Il pifferaio magico”

  1. cervello pensante Says:

    certo i tuoi pezzi sul sindaco e la città sono meritevoli ma non ti interessa più quello che combina “re silvio”??forse è troppo ingiustificabile anche per te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: