Toto-faida

Il fatto è questo: alcuni giorni fa sul viale Aldo Moro un ordigno sventra la pizzeria Dolci Sapori, devastando inoltre decine di automobili e altre attività commerciali limitrofe. Ma un fatto impone alcune riflessioni. Riflessioni serie.

A) la zona, quella del viale Aldo Moro, del Gebbione in generale, sappiamo essere di “proprietà” della famiglia-cosca Labate. L’ipotesi, la più banale, è quindi che il proprietario della pizzeria Dolci Sapori non abbia pagato il pizzo per poter esercitare la propria attività in quella zona.

B) la pizzeria Dolci Sapori sembra essere di proprietà di un’altra famiglia con un certo peso a Reggio Calabria: i Lo Giudice. Costruire e gestire in casa degli altri non è carino, da qui nascerebbe il boom di qualche sera fa.

C) I Lo Giudice stessi si sarebbero fatti esplodere lo stabile, a mo’ di beffa nei confronti della famiglia Labate, che in quella zona decide il bello e il cattivo tempo, mettendosi quindi in netta contrapposizione.

D) Una terza famiglia (ma anche una quarta o una quinta) avrebbe disposto l’esplosione, mandando un segnale tanto ai Labate, quanto ai Lo Giudice.

E) Si tratta di uno di quelli che potrebbero essere definiti fenomeni “fisiologici” da inviare alla cittadinanza e ai pochi magistrati onesti di Reggio Calabria (Pignatone, Prestipino, Di Palma, Gratteri) per ribadire l’egemonia delle cosche sulla città.

“Signora scelga una busta: la A, la B, la C, la D o la E”.

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Toto-faida”

  1. Francesco Biacca Says:

    In linea generale, è solo l’ultimo di innumerevol esempi di criminalità organizzata che si respirano in città.

    I lidi sono in mano ai soliti noti, il sindaco minimizza. Ed è proprio lì il problema: nello stato.

    Lo stato si vanta di arrestare boss illustri ma poi, in fin dei conti, cosa fa per cambiare la situazione? I politici compaiono in occasione degli arresti e poi mistesioramente scompaiono.

    Non ci vuole un genio per capire che se arresti un reggente di una zona, per quanto possa sembrare brutto, devi intervenire tu stato per sostituirti a lui. Altrimenti ci penserà qualcun altro. E chi ci va di mezzo? la gente .. e cosa dovrebbe fare la gente? farsi ammazzare? Investire in città? E per quale motivo? Per vedersi arrivare lo sgherro di turno che ti chiede il 60/70% dei tuoi introiti …

    io sono rimasto molto perplesso da ciò che ho visto durante le uniche due settimane di ferie di cui ho goduto

  2. MIRELLA Says:

    CREDO CHE IL NOME DI MARCO è STATO INFANGATO MOLTO, MARCO ERA UN RAGAZZO DOLCISSIMO ED è STATO TRATTATO DAI GIORNALISTI COME UN BASTARDO . AVETE FATTO LA STRAGGE DEGLI INNOCENTI BASTARDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: