Punti di (s)vista

Calabria: efficiente e produttivo il rapporto tra Regione e Università

E’ una nota apparsa pochi minuti fa su strill.it, a firma di Antonino Castorina e Francesco Gatto, rispettivamente Consigliere di Amministazione Ardis “Università Mediterranea” e Vice Presidente “Ius Rheginum Onlus”.

Preciso subito una cosa, per i malpensanti: Nino Castorina e Ciccio Gatto sono due miei amici.

Eh sì, l’amicizia è una bella cosa, ma le opinioni sono un altro paio di maniche: sì perchè, a volte, mi sembra di essermi coricato sulla Terra e risvegliato su Marte.

Fin dal titolo del comunicato stampa, infatti, si elogia la sinergia tra Regione Calabria e Università Mediterranea. Insomma l’Università Mediterranea è in salute, può usufruire dei voucher, ecc.ecc. e tutto questo grazie alla Regione Calabria.

Ora, a memoria, l’utopistica Città del Sole è un’opera di Tommaso Campanella, nonchè una casa editrice abilmente diretta da Franco Arcidiaco (anche lui è un amico).

Reggio Calabria, e di conseguenza la sua Università, non mi sembra assimilabile a questo tipo di ragionamento.

Anche perchè, tanto per fare l’esempio più stupido, ma, nello stesso tempo, più evidente, sono costretto a ricordare ad Antonino e Francesco che l’Università Mediterranea, fiore all’occhiello di Reggio Calabria, è quella stessa Università che si dipana da Gallina ad Archi (alla faccia della cittadella universitaria!), le cui Facoltà hanno sede in un punto della città e l’Aula Magna in un altro. Senza dimenticare che il Rettorato, poi, è in un altro punto ancora.

E questo lo sa anche la Regione Calabria, dato che molte lezioni vengono tenute anche all’interno della sede del Consiglio Regionale, non di certo per spirito di aggregazione con il personale di Palazzo Campanella o con i tanti consiglieri indagati.

Ad Antonino e Francesco chiedo: siete ancora sicuri che sia “efficiente e produttivo” il rapporto con la Regione?

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

13 Risposte to “Punti di (s)vista”

  1. Cronista Says:

    Concordo pienamente con quanto scritto, segnalando inoltre che la regione Calabria in compenso ha recentemente finanziato la trasferta dell’inter, la squadra di calcio di Milano, negli Stati Uniti, come spiego meglio qui http://cronachecalabresi.blogspot.com/2008/09/regione-calabria-e-inter.html

    E’ una notizia che mi sembra sia passata immotivatamente abbastanza sotto silenzio e che testimonia quanto sia efficiente e produttivo il rapporto tra la nostra regione e i territori e le realtà …degli altri però!.. 😦

  2. Francesco Says:

    Scusa ma non sono d’accordo, non è compito della Regione Calabria definire la sede della facoltà di Giurisprudenza, non si capisce nemmeno in che termini dovrebbe farlo… ad es: “perché a Reggio si e a Cosenza no?”.

    Sul piano logico non riesco comprendere perché si metta sullo stesso piano il fatto che gli studenti più meritevoli delle 4 facoltà reggine ( architettura, ingegneria, agraria e giurisprudenza) possano usufruire dei voucher con il fatto che giurisprudenza non ha una sua sede.

    Sono due cose che stanno su piani completamente diversi, al convegno dei coltivatori di zucchine non si parla di broccoli.

    In ogni caso, quando e se il sindaco più acclamato d’Italia deciderà di candidarsi alla presidenza Regione, vedremo tutti come vincerà le elezioni di slancio e risolverà anche questo problema che da 1° cittadino non riesce a risolvere.

    Tieni cavallino ecco l’erba… 😉

  3. Francesco G Says:

    ciao claudio.
    In merito alle tue considerazioni sul comunicato emesso da me e antonino castorina,tu giustamente fai una osservazione corretta cioè evidenzi la mancanza di una sede da parte della facoltà di giurisprudenza.Non starò a dirti che questo rientra nelle competenze del comune ma dirò soltanto che personalmente,attraverso il lavoro svolto nella associazione di cui sono vice presidente,ho trovato nella regione Calabria un valido appoggio per le nostre iniziative.Sia la regione che la provincia si sono sempre dimostrate molto disponibili nei confronti dei problemi del nostro ateneo e della nostra facoltà, nei limiti naturalmente delle loro competenze e quindi con il nostro comunicato si voleva soltanto mettere in luce quelle iniziative attivate a favore degli studenti.

  4. Antonio Billari Says:

    Non comprendo la critica,io personalmente vedo su questo settore una regione molto attiva a differenza di un comune fermo immobile che per l’Università non ha fatto nulla.
    E’ vero che la Mediterranea si sviluppa su tante strutture ma è altrettanto vero che tanti sono stati gli interventi di sostegno che l’ente regione calabria ha posto in essere per migliorare lo status quo,mi sembra innegabile,non confondiamo le ceci con le patate.
    Tante cose devono ancora essere fatte e cmq dobbiamo anche capire di chi sono le competenze e le responsabilità delle cose fatte di quelle non fatte e di quelle che verrano fatte.

  5. Lana Says:

    Secondo me la regione qualcosina sta facendo per quanto riguarda l’aspetto dell’Università,per lo meno più di comune e provincia,anche se ad onor del vero non ci vuole molto a fare piu’ di quanto fatto da Scopelliti e Morabito (purtroppo).
    E’ vero anche che il consiglio regionale della Calabria e’ uno scandalo e una vergogna per tutta Italia,a parte questo pero’ il ragionamento di Antonio Castorina e Francesco Gatto mi sembra condivisibile.

  6. Giovanni Crea Says:

    Caro Claudio ank’io da studente universitario in primis e poi da presidente di un’associazione universitaria sono d’accordo con quanto affermato da Francesco e Antonino. La Regione veramente sta investendo i fondi della Comunità Europea grazie all’impegno di assessori competenti (Maiolo,prof universitario con delega alla programmazione fondi UE, Cersosimo, Prof Universitario e vicepresidente della Giunta) e del Presidente Loiero nel settore dell’istruzione, vedi i voucher per i viaggi all’estero, per i percorsi di azzeramento delle matricole e non si dimentichi che è stata stipulata un’apposita convenzione tra Mediterranea e Regione per dei corsi di apprendimento della lingua inglese e spagnola da svolgere nella sede della nostra Università, totalmente gratuiti!Inoltre grazie all’impegno dell’assessore Naccari sono stati messi in bilancio dei fondi per il ripristino del servizio Universibus, servizio di trasporto gratutito per gli universitari, ad oggi è proprio il comune di Reggio che latita in merito!!!

  7. Filippo Says:

    Secondo me l’interessamento della Regione Calabria in merito a quanto avviene dentro l’Università mi sembra sia un qualcosa di inconfutabile,come inconfutabile e’ la latitanza di un comune sempre piu’ attento a non interessarsi di quello che realmente potrebbe arricchire la citta’

  8. Angela Says:

    Secodo me alla fin fine la regione qualcosa la ha fatta,e poi Antonio Castorina mi sembra un ragazzo in gamba,dice tante scomode verità,l’altro ragazzo Francesco non lo conosco ma il contenuto di quello che dicono mi sembra condivisibile.
    Su tante cose pero’ la Regione Calabria dovrebbe cambiare rotta,almeno secondo me,e prendere esempio dal comune di Reggio Calabria,non pero’ sul rapporto con l’Università.

  9. Matteo Says:

    La Regione lavora bene certamente meglio di un comune come quello di Reggio che è in dissesto finanziario

  10. Lupo Says:

    La regione è uno scandalo.. indagati inquisiti che gente… qualche soldino almeno lo devono spendere e su questo punto fanno bene a darlo al mondo dei giovani,quindi per me Castorina e Gatto dicono parte di verità ma non tutta certamente

  11. Lacava Tony Says:

    Ma quale svista la regione si da fare certo non ha l’appeal del comune questo è da dire ma quanto a erogare soldi li eroga

  12. Antonino Castorina Says:

    A mio avviso la regione Calabria sta facendo un ottimo lavoro investendo laddove il governo nazionale ha taglito,un fattore che non va tralasciato.
    Per quanto riguarda il problema logistico delle varie Facoltà a breve,brevissimo questo verrà in un certo modo risolto grazie al ripristino del servizio Universibus,tra l’altro anche questo cofinanziato dalla regione Calabria,la cittadella Universitarie è collegatissima,Architettura,Agraria ed Ingegneria sono collegate,ci si può muovere anche a piedi tra le varie realta’ accademiche,Giurisprudenza invece di meno,ma questo perchè è l’ultima ad essere nata a Reggio e comunque la sede al centro della città diciamo che non è cosa da poco,anche per questo la Regione Calabria si è impegnata,è datata 19 luglio 2008 prot 4043 a firma del dr Bulotta dirigente del dipartimento bilancio e patrimonio (assessore demetrio naccari) un istanza dove vengono destinate delle risorse (150.000 euro) per l’adeguamento di uno stabile in via Modena per trasferire gli archivi dal Genio Civile al nuovo plesso e liberare nuovi altri spazi,i problemi ci sono,ovvio ma se magari il comune si interessasse di piu’,magari qualcosa in meglio potrebbe cambiare.
    Antonino Castorina
    studente della Mediterranea 😛

    p.s. complimenti per il blog,è davvero ben fatto

  13. il blog di antonino monteleone - reggio calabria » Blog Archive » Giovani estromessi e giovani famigli Says:

    […] Memo Musolino e Antonio Billari considerano, in particolare, la presenza del loro portavoce una “garanzia”. Probabilmente non di coerenza. Questo lo spiega bene Claudio Cordova. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: