Perchè Berlusconi si salverà ancora

berlusconi

L’avvocato inglese David Mills è stato condannato in primo grado nello scorso febbraio: 4 anni e 6 mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari. Secondo i giudici, che in questi giorni hanno depositato le motivazioni della sentenza di condanna, Mills avrebbe mentito per scagionare il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi. L’inchiesta, che tirava in ballo anche il Cavaliere, nel 2004 aveva visto lo stesso avvocato Mills ammettere ai pubblici ministeri di aver ricevuto 600mila dollari dal gruppo Fininvest per dire il falso nei processi in cui era coinvolto Berlusconi: le tangenti alla Guardia di Finanza e All Iberian.

Ma, l’abc del diritto dice che se c’è un corrotto, c’è anche un corruttore. Quel corruttore che i giudici di Milano Gandus, Dorigo e Caccialanza avrebbero individuato in Silvio Berlusconi.

La posizione del Premier, però, è stata stralciata dal processo grazie al Lodo Alfano, che, nel luglio 2008, ha sancito la sospensione dei processi per le prime quattro cariche dello Stato.

E se, per una volta, le parole di Antonio Di Pietro, che invita Berlusconi alle dimissioni, hanno un senso, il più comico di tutti è, come spesso accade, Dario Franceschini, il segretario del Partito Democratico.

Leggiamo insieme questo lancio di agenzie di ieri:

Berlusconi “venga in Parlamento, ma venga a dire: rinuncio ai privilegi del lodo Alfano e mi sottopongo a un giudizio come tutti i normali cittadini”. E’ la richiesta del segretario del Partito democratico, Dario Franceschini, che commenta così la condanna di David Mills per falsa testimonianza in favore del premier. Una sentenza, a suo avviso, “che dimostra in modo purtroppo incontestabile il coinvolgimento del presidente del Consiglio e allo stesso modo che la legge Alfano è stata fatta apposta per sottrarlo al giudizio”.

“Berlusconi rinunci al Lodo Alfano”. Suona bene.

A parte la musicalità, però, Franceschini dovrebbe chiedersi e spiegare il senso delle sue richieste.

Quello che forse il segretario del Pd non sa è che Berlusconi, il corruttore Berlusconi, secondo quanto dicono i giudici, è ormai intoccabile.

Berlusconi non deciderà mai e poi mai di privarsi dello scudo, assai resistente, del Lodo Alfano. Potrebbe avvenire un’altra cosa, però: potrebbe succedere, anzi, è assai probabile che succeda, che la Consulta, a fine 2009, prenda in mano le carte del Lodo Alfano e le faccia in mille pezzettini, come già accaduto, nel 2004, per il Lodo Schifani.

Questo accadrà però quando all’inizio del 2010 mancheranno pochi giorni e l’eventuale processo a Berlusconi dovrebbe partire da zero, perchè i tre giudici che hanno condannato Mills sarebbero “incompatibili” (un vocabolo sempre di moda quando ci sono toghe di mezzo) a giudicare il Premier.

In quel caso la difesa di Berlusconi (rappresentata da quel Niccolò Ghedini che non è per niente fesso) avrebbe tutto il diritto di riascoltare i 22 testimoni che sono serviti a condannare Mills e chissà quanti altri. E i tempi della giustizia, si sa, sono lunghi assai. E comunque sarebbe solo il primo grado di giudizio!

Nel frattempo i mesi passerebbero e la legge n.251 del 5 dicembre 2005, la cosiddetta ex-Cirielli, farebbe il resto:

La prescrizione estinguerà il reato decorso il tempo corrispondente al massimo della pena edittale stabilita dalla legge e comunque un tempo non inferiore a sei anni se si tratta di delitto e a quattro anni se si tratta di contravvenzione, ancorchè puniti con la sola pena pecuniaria.

In parole povere, la prescrizione scatta dopo dieci anni dal presunto reato: e i fatti che sarebbero contestati a Berlusconi, che poi sono gli stessi che hanno portato alla condanna di Mills, si riferiscono al 2000.

Fate un po’ due calcoli…

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

4 Risposte to “Perchè Berlusconi si salverà ancora”

  1. maurizio Says:

    al di la del merito, rimane ad un cittadino anche distratto come me,la perenne coincidenza con i tempi della politica.La domanda e’ d’obbligo :si tratta di giudici o di politici camuffati da giudici ? Io i giudici li avevo sempre difesi credendo alla buona fede e a spiacevoli coincidenze.Oggi mi sento tradito come cittadino e non posso non schierarmi con chi appare effettivamente perseguitato

  2. Cronista reggina Says:

    Dire che Berlusconi sia preseguitato dalla giustizia mi sembra una cosa ridicola!

    Ma non ci vogliamo ricordare che stiamo parlando di uno che possiede i tre canali televisivi più seguiti d’Italia, la più importante casa editrice italiana (la mondadori) un’ importante casa di distribuzione cinematografica (la medusa) che è stato più volte presidente del Consiglio? mi sembra che l’evidenza smentisca le sue manie di persecuzione: in tutti i processi è andato prescritto o assolto CON FORMULA DUBITATIVA!!!

    E’ diventato l’uomo più potente del nostro Paese, uno dei più potenti del mondo!

    Alla faccia della persecuzione!!!

  3. www.LiberaReggio.org » Archivio » La settimana della ReggioSfera Says:

    […] 20 maggio 2009 – Perchè Berlusconi si salverà ancora Claudio Cordova – Blog Reggio Calabria Claudio ci spiega in maniera chiara e precisa il perchè Silvio Berlusconi è destinato ad essere impunibile dalla giustizia italiana. […]

  4. marcella Says:

    oggi dopo 5 anni, ci riprovano. e inaudito! tanta è la paura di dovere rispondere ad acuse precise. abbiamo tutti subito qualche ingiustizia, ma da qui a mettere in dubbio l’operato di una corte, ce ne corre. secondo me ,prevale il principio dell’uguaglianza davanti alla L E G G E

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: