Posts Tagged ‘pd’

Carta canta – Dario Franceschini

giugno 24, 2009

Dario_Franceschini_ferroviere

Dario Franceschini, segretario nazionale del Partito Democratico, 4/03/2009:

“Arrivato al congresso ho finito il mio lavoro e non ho nessuna intenzione di ricandidarmi”. Questa la dichiarazione rilasciata da Dario Franceschini, segretario del Partito Democratico, durante la registrazione di Matrix e anticipata dall’agenzia Dire.

“Il mio mandato è a termine, finisce ad ottobre – ha spiegato Franceschini –  Io ho un compito e se riesco a svolgerlo sarebbe importante per il paese”.

Dario Franceschini, segretario nazionale del Partito Democratico, 24/06/2009:

“Mi candido per portare il Pd nel futuro, per non tornare indietro”. Così Dario Franceschini annuncia la sua candidatura alla leadership del partito in vista del congresso di ottobre. Il segretario ha registrato un video messaggio, pubblicato sul suo sito www.dariofranceschini.it.

Annunci

Padroni di sinistra

marzo 20, 2009

indesit

La Indesit Company la conosciamo tutti. E’ una delle aziende italiane più affermate in Italia, con una storia piuttosto lunga e significativa alle proprie spalle. Sul sito ufficiale della società si legge, infatti:

Nel 1930 Aristide Merloni fonda ad Albacina, una frazione del comune di Fabriano, le Industrie Merloni. L’attività si concentra inizialmente nella produzione di bilance per poi diversificarsi in bombole per gas liquido e scaldabagni.

Il tempo passa, la tecnologia si evolve, e la Indesit diventa un marchio di grande garanzia nel settore degli elettrodomestici: lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi.

Sempre all’interno del sito ufficiale della Indesit Company è possibile inoltre scoprire quali sono i valori dei componenti della società. Si autodefiniscono innovativi, rispettosi, ambiziosi, in contatto e genuini.

Basta con la storia, parliamo di cronaca. Lo stabilimento Indesit di None, a Torino, potrebbe chiudere. In Polonia, dove verrebbe aperto un nuovo stabilimento, sarebbero assunti nuovi lavoratori. In Italia, invece, in 650 potrebbero perdere il posto di lavoro.

Oggi, nel capoluogo piemontese, si è tenuta una manifestazione dei lavoratori che hanno protestato contro la decisione della proprietà. Ad aprire il corteo, una bara.

C’era una delegazione del Partito Democratico, con in testa l’ex ministro del Lavoro, Cesare Damiano, c’era il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino che è proprio del Pd.

Bravi! Finalmente qualcosa di sinistra!

Stona l’assenza, però, di Maria Paola Merloni, deputata proprio del Partito Democratico, consigliera e azionista dell’azienda di famiglia.

Anche perchè, sul sito della Indesit Company, come vi dicevo, gli stessi membri della società si definiscono: innovativi, rispettosi, ambiziosi, in contatto e genuini.

Soffermiamoci, in particolare, su due punti:

Rispettosi
perché Indesit Company si impone di agire in maniera attenta e responsabile nei confronti dei consumatori, dei rivenditori, dei dipendenti, dei fornitori, degli azionisti, delle comunità in cui opera e dell’ambiente nella sua definizione più ampia.

In contatto
con gli altri, perché il rapporto costante con tutti gli interlocutori consente a Indesit Company di ascoltarne le esigenze, offrendo così le risposte e le soluzioni necessarie a ottenere i migliori risultati.

Va bene, però, al di là dei valori, lo stabilimento di None rischia davvero di chiudere e Maria Paola Merloni, deputata di quel Pd che scende in piazza (giustamente!) a favore dei lavoratori, non c’è e, anzi, in qualità di azionista della Indesit, continua a difendere la volontà di chiudere lo stabilimento.

Non c’è qualcosa che non quadra?